Qual è il valore dell'artigianato oggi ?

Qual è il valore dell'artigianato oggi ?

Nel nostro mondo ad alta velocità di consumi e automazione, dominato dall'incertezza collettiva, siamo manipolati dagli interessi economici delle grandi aziende. Ma qual è il posto dell'artigianato nel marchio di massa di oggi?

Prima di tutto gli artigiani si preoccupano del loro lavoro come una macchina no. La costante ricerca da parte dell'artigiano della maestria artigiana richiede tempo e attenzione che si traducono nella ricerca di standard di qualità sempre migliori. D'altra parte, l'approccio pragmatico che gli artigiani artigiani adottano al loro lavoro produce sempre pezzi durevoli, senza tempo ed eleganti.

Pezzi che sono anche unici, poiché ogni creazione è forgiata a mano e potrebbero esserci delle differenze tra due oggetti o addirittura degli “errori” che li rendono rari, preziosi e speciali. Il lavoro di artigiano è anche desiderio di bellezza, la bellezza del mondo che ci circonda tradotta in qualcosa di fisico. Inoltre si distingue dalla produzione industriale per l'essere su misura e, ancora una volta, unico.

L'artigianato è un patrimonio, una delle manifestazioni più importanti del patrimonio culturale immateriale. La sua stessa esistenza la dice lunga su chi siamo. Conserva le tecniche tradizionali e mantiene vive le tradizioni per le generazioni future. È un modo per collegare l'eredità del passato con la nostra esperienza del presente.

Infine, il lavoro dell'artigiano è l'umanità. Gli artigiani lavorano in dialogo con i loro materiali e il mondo che li circonda. Il prodotto è l'espressione di quella persona in quel momento specifico. Ed è confortante nella sua umanità. È personale ed è rappresentativo di noi come individui e come collettività.